Una nuova vita nella Lapponia Svedese: la storia di Fanny Collas

Fanny Collas ha deciso di trasferirsi dalla Francia in Svezia per iniziare una nuova vita. Attualmente vive, con i suoi due Husky, nella Lapponia Svedese e più precisamente a Överstbyn, nella contea di Norrbotten, situata nell’estremo nord della Svezia. L’area in cui vive è una delle più estese di tutto il paese, ma è anche la meno popolata, in quanto l’ambiente è poco favorevole all’insediamento umano. Certo, vivere in un luogo come Överstbyn deve essere tutt’altro che semplice, bisogna adattarsi all’ambiente naturale circostante (e non il contrario) e non si hanno tutte le comodità della città, ma in compenso la bellezza della natura ripaga tutti questi sforzi. La prima cittadina più vicina, a 30 km circa è Boden, altrimenti a circa un’ora di macchina si arriva a Luleå, dove c’è l’aeroporto internazionale.

A Överstbyn, piccolo villaggio del nord della Svezia, la natura è incontaminata e sembra che il tempo si sia fermato. Non aspettatevi di trovare, negozi, ristoranti, pub, ma al contrario Överstbyn offre splendidi paesaggi, boschi e tanta natura. Infatti, nel villaggio ci sono poche case e un caffè. Al contrario dominano il territorio, foreste rigogliose, grandi laghi e molti sentieri che in estate possono essere percorsi. In inverno, la fauna è caratterizzata da alci, renne di proprietà del popolo Sami e dai conigli artici, una tipica specie di coniglio di queste zone.

In inverno le temperature sono davvero rigide e vanno dai -10˚ fino max -40 ˚. Essendo Överstbyn, poco sotto il Circolo Polare Artico, in questa stagione sono pochissime le ore di luce, ma dopo dicembre le ore si allungano ogni giorno di sei minuti, fino a raggiungere il sole di mezzanotte, fenomeno per cui il sole non tramonta mai. Inoltre, in inverno puoi praticare lo sci, esplorare la Lapponia Svedese a bordo di una slitta trainata dai cani e, se sei fortunato, vedere l’Aurora Boreale. In primavera non c’è la classica fioritura che avviene nel sud della Svezia, ma qui nel nord, questa stagione viene chiamata quinta stagione che va da aprile a maggio. Viene chiamata così, perché al suolo c’è ancora la neve, mentre gli alberi della foresta sono puliti, permettendo così di far penetrare molta più luce nel villaggio. Sempre in primavera c’è una grande migrazione di gru, cigni, anatre e uccelli, tra cui la caratteristica ghiandaia siberiana. In estate invece domina la luce e potrai fare escursioni nelle foreste, bagni nel lago e visitare i villaggi vicini.

In mezzo ai boschi, circondata dal rumore della natura e da paesaggi mozzafiato Fanny ha deciso di creare nel 2019 Passion LaponieMa prima di capire come Fanny abbia maturato la consapevolezza di voler intraprendere una vita, procediamo per gradi. Da sempre appassionata di viaggi, dopo la laurea in International Business Management, decide di partire per il Sud della Svezia, per lavorare nel reparto logistica di un’azienda locale. Capisce presto che non era ciò che voleva fare, né e la vita che voleva condurre. Uno dei sogni nel cassetto da sempre, è stato quello di andare nella Lapponia Svedese. Dopo una breve esperienza nel sud, Fanny decide di partire per l’estremo nord come volontaria, per lavorare durante la stagione turistica. Uno degli aspetti che più l’ha colpita è stata la grande accoglienza che ha ricevuto da parte della popolazione locale. A mano a mano che trascorreva il suo tempo nella Lapponia Svedese maturava in Fanny la consapevolezza di rimanere in questa parte della Svezia e così ha deciso di trasferirsi a Överstbyn. 

Nella Lapponia svedese, spiegava Fanny, il turismo è poco sviluppato a differenza della Lapponia Finlandese che invece è una destinazione ad alta vocazione turistica. Grandi quantità di turisti, che raggiungono la Finlandia soprattutto durante la stagione invernale. Uno dei problemi delle mete ad alta vocazione turistica è la perdita del senso di realtà e di autenticità delle esperienze vissute durante il viaggio, in quanto inevitabilmente la destinazione si modifica e si adatta alle esigenze dei turisti, divenendo così un prodotto turistico.

Al contrario Fanny, ha deciso di voler sviluppare a Överstbyn e nelle zone limitrofe, un turismo di nicchia e di qualità, con Passion Laponie. L’obiettivo è quello di creare una vacanza su misura per permettere a chi arriva di vivere delle esperienze autentiche e comprendere la vera cultura e la vita nel nord della Svezia. Fanny, infatti, organizza esperienze ad hoc per i turisti, instaurando collaborazioni anche con i partner locali.


Se stai pensando di programmare la tua prossima vacanza nella Lapponia Svedese scrivi a fanny@passionlaponie.com 


Marzia Liuzza


Altri articoli